Abbiamo tutti fretta.

Siamo una generazione di frettolosi e disattenti, impegnati nello studio come nel lavoro per gran parte delle nostre giornate e non pensiamo più ai piccoli gesti che potremmo dedicare al nostro benessere sia fisico che mentale. Un’affermazione alquanto dura, ma mi sto accorgendo che colpisce anche me, nel mio piccolo. Non ci fermiamo più a pensare a noi stessi, ma piuttosto siamo fin troppo impegnati a fissare nella mente le faccende della giornata o le pagine (se non libri interi) da studiare per il prossimo esame e non pensiamo a quanto sarebbe più piacevole prendere il tutto con più tranquillità. A tavola poi non ne parliamo: un boccone dietro l’altro finiamo per divorare il pranzo o la cena, pronti a scappare via per il prossimo impegno, nel minor tempo possibile. E poi stiamo male, siamo più nervosi, siamo più agitati. Sia con gli altri che con noi stessi. Forse dovremmo tutti pensare un po’ più a noi, dedicare più tempo al nostro benessere con piccoli accorgimenti quotidiani per quanto possibile: alzarsi tranquillamente mezzora prima del solito per prepararsi alla giornata, prendere la bicicletta per andare a lavoro o a scuola, mangiare con calma con la tv spenta per non essere influenzati dalle notizie più che altro drammatiche del tg, prendersi un’oretta al giorno per il proprio relax e per liberare la mente da tutto ciò che ci preoccupa e ci tormenta. In questo modo, secondo me, saremmo capaci di gestire al meglio tutte le nostre faccende quotidiane e riusciremmo ad affrontarle con più sorrisi e meno mal di testa.

~ Eightdaysweek

Advertisements

6 thoughts on “Abbiamo tutti fretta.

  1. Assaporare gli istanti, i colori, le emozioni….. questo si dovrebbe fare. Ma la fretta è una cattiva consigliera, ci fa sfiorare le cose ma non ci permette di viverle.

    • Già, proprio così: la fretta è proprio una brutta bestia. Dovremmo imparare a goderci ogni minuto e ogni emozione per affrontare le cose diversamente… ma in questo mondo dove la frenesia la fa da padrona non sempre riusciamo a concederci tutto ciò!

  2. Hai perfettamente ragione! A volte, anche una piccola attenzione che riserviamo verso noi stessi, può dare un altro sapore alla giornata. Lo sto sperimentando proprio in questi giorni. Contro il logorio della vita moderna! 😉

    • Come si dice? “Un gesto, un attimo che ti cambia la giornata da così a così” 🙂 a volte basta veramente poco per dedicarsi a sè e far tornare il buonumore, soprattutto durante le giornate intense dove non si trova un attimo di pace!

    • già, ma la maggior parte delle volte siamo troppo impegnati a pensare, troppo distratti da cose che poi capiamo essere futili per ammirare la vera bellezza che c’è al mondo e di cui possiamo giovarne anche con piccolissimi gesti…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s