World Press Photo 2012: le mie preferite.

La fotografia mi affascina, riesce a catturare quell’istante e custodirlo per sempre in un fotogramma che andrà incorniciato e sfoggiato sui caminetti delle case, tra le righe di un quotidiano, nelle sale di un museo o imprigionato nelle pagine di un diario personale. Oggi sono capitata sul sito dell’Internazionale e ho curiosato tra i vincitori del World Press Photo, fondazione olandese dedicata alla fotografia giornalistica che ogni anno organizza un contest delle migliori immagini scattate in giro per il mondo. Ho voluto scegliere le mie preferite per ogni categoria della competizione di quest’anno. Temo che dilungarsi ancora a parole non serva, gli scatti parlano da sè, anche se attendo i vostri pareri in merito.

Advertisements

4 thoughts on “World Press Photo 2012: le mie preferite.

    • l’ho scelta perchè mi piaceva come le raffigurazioni di Mao Tse Tung fossero inserite con molta tranquillità tra donne seminude, una mamma che bacia il suo bambino e un dipinto classicheggiante… come se il dittatore, alla fine, fosse parte di una totalità, parte di una storia composta da una miriade di elementi diversissimi tra loro.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s