Strudel di mele.

In questi giorni sto pastrocchiando più che mai in cucina e, a dire dalle fameliche bocche sfamate, i risultati sono stati buonissimi. Si, dai, preferisco essere modesta e non allargarmi. Oggi vi propongo questa ricetta deliziosissima dello strudel di mele, trovata su un giornale, che è più facile a farsi che a dirsi… Inutile soffermarsi sul profumo sprigionato durante la cottura, tutta casa sapeva di mele e cannella fino alla mattina dopo, giorno in cui il suddetto strudel è stato bello che pappato in una sola volta!

Ingredienti:
Per l’impasto:
160gr farina
100ml acqua
15gr olio
sale q.b.
1 bustina vanillina

Per la farcitura:
2 mele (molto) grandi
una manciata di uvetta
una manciata di frutta secca a piacere
3 noci sgusciate
5 mandorle
4 cucchiai di marmellata di fichi o prugne
cannella, zenzero
succo di limone

Procedimento:
Impastare la farina con l’acqua, l’olio, la vanillina e il sale fino a ottenere una palla, che faremo riposare un’ora al caldo.
Preparare la farcitura tagliando le mele a cubetti con o senza buccia (io l’ho lasciata perchè da più sapore), ridurre la frutta secca a pezzettini, triturare grossolanamente noci e mandorle. Amalgamare il tutto in una ciotola aggiungendo la marmellata, il succo di limone, spolverando alla fine con cannella e zenzero. Stendere la pasta su un canovaccio infarinato, farcirla e chiuderla a rotolo aiutandosi con lo strofinaccio. Spolverare la superficie del rotolo con zucchero e cannella. Infornare a 190°C per 45 minuti, poi lasciare in forno spento un’altra mezzora. Servire a temperatura ambiente.


Bon appetit!

Advertisements

2 thoughts on “Strudel di mele.

  1. Anche io faccio la pasta così, è la vera pasta da strudel, non la sfoglia. La ricetta viennese dice che va tirata così fina da poterci leggere attraverso!!!
    Un dolce meraviglioso, bisogna proprio dirlo

    • …e c’è da dire che resta leggerissima da digerire e facile da lavorare, senza burro o uova! Curiosa la storia della ricetta viennese 😉
      Era la prima volta che mi cimentavo nel preparare lo strudel e il risultato è stato davvero buono!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s