I giovani e la crisi.

Il titolo del saggio breve uscito alla maturità di quest’anno, lo specchio della nostra società, o meglio, una buona parte di essa. Incuriosita da questo Portfolio di Internazionale e mossa dalla mia impellente laurea (…yuppi!), vorrei esprimere la mia opinione a riguardo, si, perchè in fondo ne faccio parte anche io di questa fascia di giovani colpiti dalla “crisi”.
Il capro espiatorio per eccellenza è l’economia che sta andando ufficialmente a rotoli e il governo, ahimè, non fa che alimentare la questione non riuscendo a delineare nuovi disegni di legge ad hoc e oltretutto facendo demagogia promettendo lauti riconoscimenti ai cosiddetti meritevoli. Ma meritevoli de che?! (vedi Trota) Mi sembra, ma sono pronta a sentirmi controbattuta, che i veri meritevoli se ne stanno andando tutti all’estero perchè qua non riescono a emergere e a lavorare per ciò che hanno studiato. E le foto che ho postato con il link ne sono un esempio, riportando una situazione mondiale, non solo italiana.
E poi si parla tanto di crisi: crisi qua, crisi là… Ma di che crisi si tratta? Io più che crisi economica, sto assistendo a una crisi di valori. E’ vero, sono altri tempi e la globalizzazione ci sta cambiando, ma a parte casi veramente al limite (ricordando i suicidi verificatisi da un anno a questa parte…), non mi accorgo di questi giovani che stanno veramente male. No, perchè io continuo a vedere persone che si lamentano, ma allo stesso tempo non si buttano a capofitto in qualcosa per cui credono, non vedo questa grinta che è il polmone della nostra età, non vedo la forza e la volontà nella maggior parte dei ragazzi, che se ne stanno tranquilli cullati a casa da mamma e papà, come un famoso pregiudizio strettamente italiano ci ricorda. Spero di sbagliarmi e spero di aver avuto un’impressione superficiale, ma se non siamo noi a lottare per ciò in cui crediamo chi lo farà? Ci diplomiamo e corriamo a iscriverci all’università, mettiamo in tasca la nostra laurea belli orgogliosi e poi? O siamo fortunati e troviamo un posto di lavoro che calzi quasi a pennello con la facoltà scelta o ci arrangiamo con lavoretti più umili e tiriamo avanti, facendo la vecchia gavetta, giusto per non poltrire a casa, ma ahimè non tutti ci riusciamo. Perchè in fondo, non tutti siamo uguali. Vorrei vedere tutti, e non solo una parte, di questi ragazzi lottare a denti stretti per ciò in cui credono, vorrei vedere la determinazione sui visi e la forza nell’anima, vorrei vederci combattere per noi e per risollevare le sorti della nostra comunità sebbene ci troviamo davanti ostacoli e ingiustizie. Mi accuserete di essere utopistica, lo so. Umiltà e grinta, è questo che ci manca prima di tutto! E ascolto, si, perchè è questa  un’altra cosa che ci manca: essere ascoltati, essere compresi sia da chi ci governa che da chi ci è vicino. Non dobbiamo aver paura di dire la nostra e di tentare, non è facile, ma male che vada, almeno ci abbiamo provato.

Advertisements

One thought on “I giovani e la crisi.

  1. Eppure i giovani che lottano per difendere ciò in cui credono, esistono. Non li troverai in tv, perchè sono impegnati a portare avanti le proprie lotte senza cercare clamori. Personalmente sto conducendo una battaglia di tipo legale con un ex datore di lavoro. Durissima, perchè prima o poi ti accorgi che il sistema, quelli come lui li premia, e quelli come me li demoralizza, li offende, li deride. Ma io vado avanti. Altrimenti che cosa mi hanno insegnato i miei? Altrimenti, chi sono? Andare all’estero un’idea che ho lungamente accarezzato, ma non esiste solo la realizzazione professionale nella mia vita e, talvolta, il vero successo è conseguire l’equilibrio interiore. Auguri!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s